TheFRAG

il frammento mancante

15-12-2012 – Report

_DEN5555L’ultimo frammento dell’anno è stato volutamente costruito partendo da una scelta di carattere simbolico, oltre che artistico. Come molti di voi già sanno, TheFRAG è da sempre stato devoto al vinile, facendo esibire i propri artisti esclusivamente ai piatti. Un inno all’analogico, al valore del suono caldo e amorevole prodotto da un disco, all’imprevisto e alla fisicità.

Con una tematica sensoriale come quella del Tatto, si è pensato di andare ‘oltre’, utilizzando non più solo piatti e dischi, bensì una strumentazione analogica sfoggiata in un incredibile live set a 8 mani della Evasion Room Records!

Magici patterns techno-aciduli si sono riversati sulla folla estatica, imbrattando per bene l’atmosfera di emozioni palpabili quasi con mano. Un segnale forte quello di volersi riappropriare della dimensione fisica della creatività: musicalmente parlando, grazie alla santificazione dell’Hardware (Vs Software); visivamente, tramite le proiezioni e gli interventi di Goga – vi basti sapere, per chi non ci fosse stato, che sono stati utilizzati piani luminosi, polvere di caffè, web cam, sciarpe… il tutto rigorosamente live! – col suo immaginario visivo fatto della stessa materia dei sogni dipinti.

E poi, ancora, una prima tappa del progetto performativo – teatrale “The Dark House” di Andrea Fagarazzi e I-Chen Zuffellato: una stanza buia in cui addentrarsi e lasciare le proprie testimonianze personali (e non), catturate in presa diretta, su un’esperienza collegata al buio.

Gli ospiti d’onore della serata sono stati scelti con molta cura e passione, tant’è che è stato anche il loro primo ‘debutto in società’: conosciuti perché tra i più appassionati tra il pubblico di TheFRAG (in spedizione da Udine), poi approfonditi musicalmente, ci hanno talmente rapiti che abbiamo pensato ad una ‘follia’: perché non farli debuttare? Perché non goderci un loro Live set direttamente a casa? Perché non fare in modo che anche il nostro pubblico apprezzi e conosca delle nuove, giovanissime promesse della techno? Detto, fatto.

Sonorità techno ben orchestrate dai nostri Evasion Room, iper-performativi sul palco, nella loro audace performance tutta improntata sull’improvvisazione live.

Acidlab Miami, Roland TR-909, Elektronn Machinedrum, Modemachine Xoxbox, DSI Tetra, Roland MKS-70 Super JX, Roland SH-101, Roland JX-8P, Mutable Instruments Shruthi-1, DSI Evolve, Akai MPC-1000 … Una consolle lunga 6 metri per ospitare tutto questo ben di dio, e su cui proiettare in libertà video e animazioni di Goga, un colorito assemblage di stimoli per la mente e per il cuore.

Musica da toccare con un dito.

|

Divna Ivić

|

Foto serata

Preview evento

|

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: